News

Ultime notizie giuridiche

Per la Cassazione fare il saluto romano non è reato

Secondo la Cassazione non è reato il saluto romano se ha intento commemorativo e non violento (sic!), in quanto in tal caso deve essere considerato come una libera manifestazione del pensiero e non un attentato concreto alla tenuta dell’ordinamento democratico.

Sorgente: Saluto romano non è reato se commemorativo | Altalex

Annunci

Anche dopo il divorzio per i figli vale sempre il tenore di vita

La Corte di Cassazione ha chiarito con la sentenza numero 3922/2018 che:

“i figli hanno il diritto di mantenere il tenore di vita loro consentito dai proventi e dalle disponibilità concrete di entrambi i genitori, e cioè quello stesso che avrebbero potuto godere in costanza di convivenza”.

Sorgente: Divorzio: per i figli vale sempre il tenore di vita

Chiarimenti del Ministero in merito alla ricezione delle D.A.T. da parte dei Comuni

Il Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli affari interni e territoriali, ha emanato una circolare con le indicazioni fornite agli Uffici dello Stato Civile relativamente alla ricezione delle disposizione anticipate di trattamento come disciplinate dalla Legge 22 dicembre 2017 n.219 recante “norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”.

Sorgente: Circolare n.1 dell’8 febbraio 2018 | Circolari | Dipartimento per gli affari interni e territoriali

Mantenimento dei figli: quali sono le spese straordinarie?

Sulle spese scolastiche, la Suprema Corte ha affermato che non è configurabile a carico del coniuge affidatario un obbligo di informazione e di concertazione preventiva con l’altro coniuge in ordine alla determinazione delle spese straordinarie, trattandosi di decisione di “maggior interesse” per il figlio e sussistendo a carico del coniuge non affidatario un obbligo di rimborso qualora non abbia tempestivamente addotto validi motivi di dissenso.

Sorgente: Mantenimento dei figli: quali sono le spese straordinarie?

Vietato pubblicare foto di minori su facebook

La Cassazione ha ritenuto che Facebook vada considerato luogo aperto al pubblico, trattandosi di luogo “virtuale” aperto all’accesso di chiunque utilizzi la rete (Cass. sent. n. 37596/2017).

Proprio in base a tali considerazioni, il Tribunale di Mantova ha ritenuto che la mera pubblicazione delle foto dei bambini sui social network sia di per sé stesso un atto pregiudizievole per gli stessi.

Sorgente: Facebook: rischia una multa il genitore che non rimuove foto e post sui figli

Anche il disoccupato deve pagare il mantenimento dei figli?

Il Tribunale di Milano, fonte inesauribile di giurisprudenza in tema di diritto di famiglia, si è pronunciato su una questione molto spinosa, ovverosia il mantenimento dei figli nel caso in cui uno dei genitori sia disoccupato (decreto 15 aprile 2015).

Sorgente: Il genitore deve versare il mantenimento dei figli anche se disoccupato – Avvocati Matrimonialisti