Affido superesclusivo se l’ex ostacola la crescita

Affido superesclusivo e concentrazione di ogni potere decisionale al genitore convivente con il figlio, se l’altro – cui resta il potere/dovere di vigilanza sul minore – ne ostacola la gestione concreta del percorso di crescita. Lo precisa il Tribunale di Milano, con decreto del 10 dicembre 2015 (presidente relatore Servetti).

Sorgente: Organismo Unitario Avvocatura Italiana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...