diffamazione

Ingiurie durante la separazione

Pronuncia interessante, soprattutto per gli spettatori… meno per il legale coinvolto:

In tema di reati contro l’onore, risponde del reato di ingiurie di cui all’art. 594 c.p., ora depenalizzato, la parte che, nel corso di un’udienza di separazione, reagisca violentemente all’indirizzo dell’avvocato che assiste l’ex coniuge, in particolare colpendolo con il tacco di una scarpa al viso ed offendendone l’onore, il decoro e la reputazione, profferendo espressioni offensive, mostrando il dito medio e sputandogli addosso.

Cass. pen. Sez. V, 28-11-2016, n. 8477

Annunci

Diffamazione tramite facebook

La diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l’uso di una bacheca “facebook” integra un’ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell’art. 595, comma terzo, cod. pen., poiché trattasi di condotta potenzialmente capace di raggiungere un numero indeterminato o comunque quantitativamente apprezzabile di persone.

[Cass. Pen. Sent. 24431/2015]