condominio

Terrazza o lastrico beni comuni

19_89aa894de8_0_Clip_4.0.1928501364

Annunci

Condominio: l’amministratore non ha l’obbligo di depositare i documenti contabili

La Corte di Cassazione ha chiarito che, in tema di approvazione di rendiconto e preventivo, l’amministratore non deve depositare tutti i documenti ma limitarsi a metterli a disposizione dei condomini che ne facciano richiesta.

Sorgente: Condominio: l’amministratore non ha l’obbligo di depositare i documenti contabili

Grate di legno per i rampicanti sul balcone

Il condominio non può pretendere la rimozione dei graticci sul balcone, in quanto i pannelli ornamentali non deturpano l’armonia architettonica dei fabbricati, quindi non può considerarsi come innovazione vietata. Per tali motivi viene respinta la richiesta, da parte del Condominio, di rimozione dell’opera stessa, anche se già disposta in primo grado.

Sorgente: Grate di legno per i rampicanti sul balcone

Recupero delle spese condominiali

L’amministratore di condominio può e deve ricorrere al procedimento monitorio ex art. 63 disp. Att. C.p.c., così come nella fattispecie, allorquando un condomino sia moroso rispetto alle quote addebitategli a seguito di approvazione del bilancio da parte dell’assemblea dei condomini…. deve, peraltro, rammentarsi che – secondo nota ed univoca giurisprudenza – l’opposizione del condomino al D.I. ex art. 63 cit. non può mai estendersi a questioni relative alla annullabilità o nullità della delibera condominiale di approvazione delle spese, delibera che dovrà impugnata separatamente ex art. 1137 c.c. (Cass. 19 marzo 2014, n. 6436)…….. deve, peraltro, rammentarsi che – secondo nota ed univoca giurisprudenza – l’opposizione del condomino al D.I. ex art. 63 cit. non può mai estendersi a questioni relative alla annullabilità o nullità della delibera condominiale di approvazione delle spese, delibera che dovrà impugnata separatamente ex art. 1137 c.c. (Cass. 19 marzo 2014, n. 6436).

Regole sulle distanze legali e condominio

Regole sulle distanze legali e condominio: l’applicabilità rinviene un limite nel caso di opere effettuate da chi era proprietario dell’intero stabile le cui unità sono state successivamente cedute a diversi soggetti. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 6923 del 7 aprile 2015): In tema di condominio degli edifici l’applicabilità delle norme sulle distanze legali trova limite per l’ipotesi di opere eseguite

Sorgente: Regole sulle distanze legali e condominio: l’applicabilità rinviene un limite nel caso di opere effettuate da chi era proprietario dell’intero stabile le cui unità sono state successivamente cedute a diversi soggetti. (Cass. Civ., Sez. II, sent. n. 6923 del 7 aprile 2015) – WikiJus